Oltre 600 visitatori per il 50 anni di Makor Group - Makor Group
9252
post-template-default,single,single-post,postid-9252,single-format-standard,customer-area-active,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.2,makor,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Oltre 600 visitatori
per il 50 anni di Makor Group

Tre giorni di tecnologia, di innovazione e di festa. Da venerdì 28 a domenica 30 settembre, oltre 600 visitatori si sono alternati tra seminari, incontri e due serate di divertimento presso il nostro stabilimento di Sinalunga.
“Open House – Test the Future”, è stato un evento realizzato per festeggiare il 50esimo anno di attività, celebrando così la storia di un’azienda nata nel 1968 dalla geniale intuizione di due imprenditori, Mario Ceccuzzi e Luigi Scaperrotta, e per far incontrare le diverse imprenditorialità (fornitori, dealer, collaboratori, clienti) che compongono la vasta galassia Makor in larga rappresentanza del settore del finishing.

In questa occasione, ai suoi numerosi ospiti, Makor Group ha presentato il nuovo Test Lab di 1200 metri quadri, con 16 isole complete di macchinari in funzione, le nuove strategie commerciali per lo sviluppo internazionale del gruppo, e garantito l’incontro tra le più innovative tecnologie di settore.
Questi tre giorni hanno permesso di toccare con mano il cuore pulsante della produzione dell’azienda, una realtà presente in oltre cinquanta paesi, che ha scelto di potenziarsi seguendo diverse direttrici: una maggiore presenza nel settore entry-level (quello delle piccole aziende artigianali); un più corposo investimento nei sistemi robotizzati di spruzzatura; maggiore attenzioni ai nuovi processi, come la stampa digitale mediante la ricerca di nuove collaborazioni; ampliamento della gamma di settore; sviluppo di nuove tecnologie anche in altri contesti produttivi (ad esempio il vetro).

Questa rinnovata proiezione di sviluppo è coincisa anche con il cambio di azionariato avvenuto nel 2017, quando la famiglia Ceccuzzi ha rilevato il 100% della Makor.
“Il nostro impegno per la crescita della società – ha detto l’amministratore delegato del gruppo, Simone Ceccuzzi – si baserà su tre pilastri: internazionalizzazione, innovazione, professionalità. Makor Group accentuerà la sua naturale vocazione all’export (oggi il 95% del fatturato proviene da oltre confine). Noi vogliamo essere sempre più un fornitore globale del finishing. L’ampliamento del nostro laboratorio di ricerche e sperimentazioni testimonia la volontà di Makor di puntare sulla ricerca di prodotto e di processo. Crediamo fortissimamente nello sviluppo della robotica, non solo per alzare la tecnologia della macchina singola, ma anche per permettere alle macchine di dialogare tra loro, leggere i dati, sfruttarne al meglio le potenzialità. Infine continueremo a investire anche sulla professionalità e competenze dei nostri dipendenti, parte essenziale di questa strategia di sviluppo”.

Nell’ ”Open House-The the Future” anche due serate-evento. La prima si è svolta venerdì 28 settembre, presso l’azienda stessa, la seconda, sabato 29 settembre, al Garden Hotel di Siena. Tra gli ospiti chiamati ad animare il palcoscenico, l’illusionista Luca Bono, considerato dai media tra i talenti magici più interessanti della sua generazione, vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali, il gruppo musicale Electroswing Eclectic Trio e l’artista Principe Maurice, cerimoniere del Carnevale di Venezia.

Nel ringraziare tutti i partecipanti, Makor Group dà appuntamento al Glasstec Trade Fair che si terrà dal 23 al 16 ottobre 2018 in Düsseldorf, presso il padiglione (HALL) 16, postazione (BOOTH) 16E02.

Galleria foto e video
Espositori